/ 21.05.2018

Ho passato davvero un brutto periodo, ma dopo è stata la gioia, la gioia.

Noi avevamo già avuto una figlia e cercavamo di avere il secondo bambino senza successo.
All’inizio ci siamo fidati del ginecologo di base e ho fatto tantissime terapie inutilmente, perché alla fine il risultato non arrivava.
Poi, per combinazione mio marito ha conosciuto Raffaele, che parlando del più e del meno gli ha spiegato che lavoro facesse, ovvero l’embriologo al Centro Raprui.
Mio marito, visto che noi cercavamo di avere un bambino, si è informato su come funzionasse, anche se non in prima persona ma fingendo di interessarsi per un amico, perché si vergognava un po’ ad esporsi. Poi ne abbiamo parlato insieme e abbiamo deciso di venire a Roma, e da lì è partito tutto.

Stella è una bravissima persona, anche il Professor Cerusico e la Dottoressa Antinori, noi ci siamo trovati benissimo. Certo, all’inizio quando i risultati non arrivavano subito è stata un po’ una delusione ma abbiamo detto “a tempo a tempo”, ci siamo fidati, dentro di noi avevamo piena fiducia. È normale che non vada bene alla prima, ci sono tanti tentativi possibili, ogni coppia è a sé...

Io mi sono trovata benissimo, Stella e Raffaelle ci hanno preso nel cuore, controllavano tutto in laboratorio e ci spiegavano tutto quello stava succedendo.
Poi il caso ha voluto che un giorno, quando tutto era pronto per un nuovo tentativo (non ricordo quanti ne ho fatti) Raffaele ci dicesse «secondo me è quello buono, secondo me ci siamo».
Ci portò così tanto ottimismo, e Stella insieme a lui, che sarà stato il caso ma è andata bene!

Ho passato davvero un brutto periodo, ma dopo è stata la gioia, la gioia.
Noi dicevamo “dobbiamo lottare fino all’ultimo”, perché nella vita la cosa più bella sono i figli, quello che ti danno non te lo dà nessun altro.

Secondo me, quando una coppia decide di sposarsi deve provare subito e non deve mai tralasciare i controlli, sia per l’uomo che per la donna. Al giorno d’oggi quando una coppia vuole arrivare a un figlio non deve affidarsi al singolo ginecologo, io gli avevo dato fiducia ma ci ha fatto più male che bene, per questo dico a tutti: non vi fidate, andate oltre, ci sono i centri appositi che possono aiutarvi davvero.

Io durante la gravidanza mi sono fatta seguire dal Professor Cerusico perché di lui mi fidavo: mi conosceva bene e ha individuato la terapia che ci ha fatto avere il risultato, questa cura che era quella giusta per me e mio marito.

Io non sono così soddisfatta perché ho avuto il risultato, ma perché ho conosciuto davvero delle brave persone. Io lo consiglierei sicuramente, certamente si deve andare per tentativi sapendo che il risultato non è assicurato, ma non si bisogna mai perdere la speranza.
Io di carattere sono pessimista ma questa esperienza e soprattutto il risultato che abbiamo ottenuto mi hanno cambiato.

Non bisogna arrendersi, nemmeno quando i tentativi vanno male, quando si devono provare cure diverse…per la donna è più difficile, deve prendere medicinali, punture, l’organismo cambia, il corpo ne risente e in quel momento ha bisogno di un sostegno forte da parte del compagno.
Però è positivo anche solo il fatto di poter trovare, pur sapendo che non è certo al 100% che funzionerà e che a volte ci vuole anche un pizzico di fortuna e tanta determinazione.

*N.B.  immagine di repertorio 

I commenti sono chiusi

Contatti

Contattaci per informazioni

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa

resa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679

Via Timavo, 2 - 00195 Roma

Numero verde 800-761999

Tel.: 06-37501045

Fax: 06-37352314

info@raprui.com - daysurgery@raprui.com

Lun-Ven 8.30-17.30

Sab 9.00-12.30

Data Protection Officer

Avv. Elena Maggio

dpo.elenamaggio@raprui.com

SEGUICI SU