Blog / 06.08.2018

Yoga per la fertilità: mito o realtà?

Tra le domande più frequenti su come sia possibile aiutare il concepimento in maniera naturale ce n’è una ricorrente, ovvero se lo yoga per la fertilità sia una leggenda o se effettivamente questa pratica millenaria nata in India possa davvero portare giovamento a chi vuole diventare genitore. Se inserire lo yoga nel proprio stile di vita può far bene praticamente a chiunque, ci sarebbero infatti alcune evidenze che sembrano mostrare un particolare effetto benefico su coloro che sono alla ricerca di una gravidanza.

Lo “yoga per la fertilità” è una realtà ben consolidata all’estero, con classi dedicate, DVD, libri e blog. In Italia, anche se lo yoga si è affermato da diversi anni e il suo successo è in costante crescita, non si è ancora sviluppata una “branca” specifica dedicata alla fertilità – se si escludono alcuni contributi online – e la riflessione sull’effettiva efficacia di questa pratica sulla fertilità femminile e maschile non è si è mai sviluppata completamente.

Vediamo insieme come e perché sarebbe importante fare yoga per la fertilità e quali sono le asana che più di altre possono aiutare a raggiungere il concepimento.

Yoga per la fertilità: perché farlo?

Quali possono essere i benefici dello yoga per la fertilità? E soprattutto, ci sono degli studi che provino questi risultati? Scopriamolo insieme.

1. Lo Yoga riduce lo stress

yoga per la fertilità riduce lo stress

Negli anni, diversi studi hanno dimostrato come lo stress possa influire negativamente sulla fertilità. In particolare, uno studio dell’Ohio University, ha mostrato una correlazione tra alti livelli di stress (misurato attraverso la  dell’ormone alfa-amilasi) e le difficoltà di concepimento. Un risultato che sembra confermato da una ricerca dell’Università di Berkley che ha ipotizzato che queste difficoltà siano invece dovute all’ormone RFRP3 - prodotto dall’ipotalamo in momenti di stress elevato - capace di bloccare il sistema riproduttivo, impedendo  alla donna di concepire. Lo yoga aiuta a ridurre i livelli di stress, riducendo il rischio che possa trasformarsi in una causa di infertilità. In uno studio tedesco pubblicato nel 2005, ad esempio, le donne che si definivano "afflitte emotivamente" sono state trattate con lezioni di yoga di 90 minuti a settimana per 3 mesi. Alla fine dei 3 mesi, le donne nel gruppo di yoga hanno riportato miglioramenti nello stress percepito, depressione, ansia, energia, affaticamento e benessere. I punteggi relativi alla depressione sono migliorati del 50%, i punteggi di ansia del 30% e il benessere generale del 65% rispetto al gruppo di controllo.

>> Leggi anche: Stress, cellulari e inquinamento: le cause di infertilità che non ti aspetti <<

2. Lo Yoga rafforza il sistema endocrino

yoga per la fertilità rafforza sistema endocrino

Un corretto funzionamento del sistema endocrino, che regola l’equilibrio ormonale, è fondamentale per la fertilità sia maschile che femminile. Secondo diverse fonti, lo yoga aiuterebbe a rafforzare il sistema endocrino, come illustra una rassegna dei principali contributi scientifici su Yoga e sistema endocrino. Gli autori avvertono: mancano ancora dati scientifici per approfondire  in che misura lo yoga possa avere effetto sui vari disturbi endocrini, ma ci sono «ampie prove per suggerire che lo yoga può ridurre lo stress, migliorare il profilo metabolico, mantenere l'equilibrio ormonale regolando l'asse HPA e l’ANS, e contribuisce anche all’immunomodulazione».

3. Lo Yoga aumenta il flusso sanguigno verso gli organi riproduttivi

yoga per la fertilità flusso sanguigno

Maggiore è l’afflusso sanguigno verso gli organi riproduttivi, più ossigeno e sostanze nutritive possono ricevere. L'aumento del flusso sanguigno, inoltre, nutre il rivestimento endometriale dell'utero e può aumentare le possibilità di fertilizzazione e impianto. Uno studio del  2011, teso a valutare i risultati di articoli riguardanti gli effetti terapeutici dello yoga e a fornire una revisione completa dei benefici della pratica, afferma che lo yoga «aumenta il flusso di sangue verso l'intestino e gli organi vitali» e conclude che: «Lo yoga aumenta il flusso sanguigno e i livelli di emoglobina e globuli rossi che permettono a più ossigeno di raggiungere le cellule del corpo, migliorando la loro funzione».

4. Lo Yoga incoraggia una mentalità più positivayoga per la fertilità mentalità positiva

Secondo alcuni studi, essere pessimisti potrebbe trasformarsi in un rischio di insuccesso nei trattamenti di fecondazione assistita. La calma e la forza apprese attraverso lo yoga possono aiutare a creare una mentalità più positiva, mentre le tecniche di respirazione utilizzate durante la pratica possono rappresentare un ottimo aiuto per la concentrazione anche durante periodi di preoccupazione o ansia, aiutando a respingere i pensieri negativi e a focalizzarsi invece sulla positività.

5. Lo Yoga aumenta la libido

yoga per la fertilità aumenta la libidoNon c’è bisogno di dire quanto il sesso sia importante per chi cerca la cicogna. Diversi studi  negli anni hanno dimostrato che quanto più il sesso è piacevole per i partner tanto più aumentano le possibilità di concepire e hanno messo in guardia dai rischi dei “rapporti a comando” che possono aumentare stress e tensioni. Anche in questo caso, lo yoga può venire in aiuto: secondo diversi studi, infatti, non solo potrebbe aiutare i pazienti affetti da eiaculazione precoce, ma potrebbe rappresentare un importante aiuto per aumentare la libido femminile. Uno studio condotto nel 2009 ha mostrato come «dopo il completamento delle sessioni di yoga i punteggi delle funzioni sessuali sono stati significativamente migliorati» in tutti i campi di ricerca «cioè desiderio, eccitazione, lubrificazione, orgasmo, soddisfazione e dolore. Il miglioramento è stato maggiore nelle donne anziane (età> 45 anni) rispetto alle donne più giovani (età <45 anni)».

Insomma, lo Yoga non può certamente rappresentare una soluzione miracolosa per aiutare chi desidera una gravidanza, ma può aiutare a creare le migliori condizioni per cercare di raggiungere il concepimento.

Yoga per la fertilità: quali asana aiutano il concepimento?

Le asana sono posizioni o posture utilizzate in alcune forme di yoga: di seguito ne vediamo 8 tra quelle che, secondo maestri e insegnanti,  possono aiutare a dare una spinta alla fertilità. 

yoga per la fertilità asana

  1. Pashimottanasana, il piegamento in avanti da seduti
  2. Uttanasana, il piegamento in avanti in piedi
  3. Bhujangasana, la posizione del cobra
  4. Setu Bandhasana, la posizione del ponte contratto
  5. Baddha Konasana, la posizione della farfalla
  6. Viparita Karani, posizione invertita con il sostegno del muro
  7. Salamba Sarvangasana, la posizione della candela
  8. Supta Baddha Konasana, la posizione distesa del calzolaio

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Contatti

Contattaci per informazioni

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa

resa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679

Via Timavo, 2 - 00195 Roma

Numero verde 800-761999

Tel.: 06-37501045

Fax: 06-37352314

info@raprui.com - daysurgery@raprui.com

Lun-Ven 8.30-17.30

Sab 9.00-12.30

Data Protection Officer

Avv. Elena Maggio

dpo.elenamaggio@raprui.com

SEGUICI SU