Blog / 10.12.2019

Monitoraggio follicolare costi

Quali sono i costi di un monitoraggio follicolare? Quando si è in cerca di una gravidanza che non arriva occorre sottoporsi a numerose indagini diagnostiche, test e controlli, proprio come il monitoraggio follicolare e cercare di avere un'idea preventiva sui costi del tutto è spesso arduo. Questo perché ogni donna è un individuo a se stante e diverso sarà il percorso da affrontare. Prima di tutto però occorre sapere di cosa si tratta e quando serve.

monitoraggio-follicolare-raprui-fecondazione-assistita

Cos'è il monitoraggio follicolare?

Con questo termine medico si intende un esame ecografico mirato al fine di individuare la presenza di follicoli nelle ovaie, il loro numero e qualità. In medicina riproduttiva può essere impiegato  per valutare la riserva ovarica, per seguire lo sviluppo follicolare, per stabilire il momento migliore per avere un rapporto sessuale mirato alla gravidanza  oppure per procedere ad una tecnica di PMA. In questi casi si eseguono più ecografie (tutti i giorni o a giorni alterni) per individuare il momento preciso dell'ovulazione.

 Cosa sono i follicoli ovarici?

Le ovaie fisiologicamente producono un unico ovulo o ovocita ogni mese, quello che poi risalirà nelle tube di Falloppio per incontrare il seme maschile ed essere fecondato. Il follicolo (ecograficamente visibile come una formazione tondeggiante scura) non va confuso con l'ovulo: si tratta di una sacca piena di liquido che contiene un ovulo (il gamete femminile) ed è il luogo in cui questo cresce e si sviluppa. Nelle ovaie in corrispondenza della fase iniziale del ciclo iniziano a svilupparsi più follicoli ma solo uno definito "dominante" sarà quello utile all'ovulazione. Il follicolo ha una sua crescita nell'arco del mese e quando raggiunge i 20 mm circa significa che è pronto ad aprirsi per rilasciare l'ovulo maturo. Il monitoraggio follicolare tiene sotto controllo questo sviluppo. Va sottolineato: questo test tiene sotto controllo la maturazione del follicolo, ma non garantisce la presenza al suo interno di un ovocita che non è ecograficamente visibile.

Come si esegue il monitoraggio follicolare?

Attraverso una serie di ecografie transvaginali, ognuna delle quali non richiede più di 5 minuti. Questi controlli vengono eseguiti a partire dal 6-7° giorno del ciclo mestruale fino al 17° o comunque fino al rilascio dell'ovulo. Spesso è accompagnato da un monitoraggio dei livelli di estradiolo,progesterone ed LH per valutare e tenere sotto controllo l'equilibrio ormonale.  Ciò è particolarmente importante per valutare la risposta della donna ad un trattamento farmacologico per stimolare l'ovulazione. Ogni follicolo maturo produce infatti tra i 150 e 200 pg / ml di estradiolo. In base ai valori riscontrati non solo si può capire se la cura ormonale è efficace, ma permette di regolarla laddove a maturare siano troppi ovociti: questo per evitare una sindrome da iperstimolazione ovarica. L'obiettivo di questo esame quindi è duplice: controllare l'ovulazione  ed avere la certezza che ciò avvenga in modo sicuro. Arrivati al momento di giusta maturazione si consiglierà il rapporto sessuale oppure si procederà con l'inseminazione intrauterina o con il prelievo degli ovuli per la  fecondazione in vitro. Non è necessario prepararsi in alcun modo per questa ecografia che va fatta preferibilmente con la vescica vuota.

 Monitoraggio follicolare, quando serve?

Gli impieghi sono diversi in medicina riproduttiva. Può aiutare a capire perché alcune donne non hanno ovulazione, per stabilire il giusto momento per avere un rapporto sessuale, per tenere sotto controllo una stimolazione ovarica farmacologica o più in generale per effettuare una diagnosi laddove una coppia non riesca ad avere un bambino dopo almeno un anno di tentativi. Nel corso dell'ecografia si analizza anche la struttura dell'utero e l'evoluzione dell'endometrio che in vista dell'ovulazione si prepara a ricevere il prodotto del concepimento.

Monitoraggio follicolare, i costi

I costi non sono sempre gli stessi. Dipendono dal ginecologo o dalla struttura al quale ci si rivolge, ma anche dal numero delle ecografie necessarie allo scopo. In media possono essere richiesti circa 150/200 euro per un ciclo di 3 monitoraggi. Talvolta il costo del monitoraggio follicolare rientra in un pacchetto completo di inseminazione artificiale, oppure in una prima visita necessaria per valutare il da farsi. Il consiglio è quello di affidarsi ad un centro qualificato che possa seguire tutto l'iter  per il raggiungimento dello scopo. Nulla vieta di rivolgersi a chiunque per un monitoraggio follicolare, magari perché ha un costo più basso, o semplicemente perché lo fa una struttura più vicina a casa, ma può poi diventare più complicato per gli appuntamenti ed il proseguo del percorso terapeutico, ad esempio in vista di una inseminazione artificiale. Ciò può indurre stress, e questo non fa mai bene al concepimento. E' utile valutare sempre tutti i pro ed i contro di un monitoraggio follicolare fatto in una struttura diversa da quella a cui ci si è rivolti per avere un bambino.

 

 

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento