Blog / 13.08.2019

Quando avere rapporti per rimanere incinta?

Ad un certo punto della vita ogni donna sente il profondo desiderio di avere un bambino. Se poi c'è un compagno che condivide tale sogno, non c'è che da mettersi all’opera con rapporti sessuali pieni d'amore. Non sempre però si ha la fortuna di riuscire nell'intento rapidamente. Questo perché esiste un tempo giusto per tutto, anche per ciò che riguarda la fertilità della donna: occorre avere rapporti al momento dell'ovulazione, che non a caso viene definito "finestra fertile" del ciclo mestruale.

 Come fare per rimanere incinta? Ecco come individuare il momento di massima fertilità ed i giorni giusti.

Quando avere rapporti per rimanere incinta? I giorni giusti

Se si desidera rimanere incinta rapidamente, dopo aver fatto delle indagini preconcezionali, è fondamentale avere rapporti il giorno dell'ovulazione o al massimo entro le 48 ore precedenti. Il ciclo mestruale però non è sempre regolare e dunque individuare il momento giusto può essere difficile, con il risultato di tanti tentativi a vuoto. Si parla infatti di ovulazione quando un ovulo (uno solo) viene rilasciato dalle ovaie in un determinato periodo del ciclo. Questo vive poco (12-24 ore) e quindi è necessario che sia fecondato rapidamente. La "finestra fertile" ha comunque una durata di 5 giorni circa in quanto gli spermatozoi all'interno degli organi riproduttivi femminili possono sopravvivere per questo lasso di tempo. Ovviamente più si hanno rapporti in prossimità del giorno dell'ovulazione e più si hanno possibilità di ottenere una gravidanza. Qualche statistica per comprendere meglio le probabilità di riuscita? Se si tenta il giorno dell'ovulazione o entro le 48 ore precedenti la percentuale di successo è pari al 30%, 10% se si hanno rapporti tra il 5° ed il 3° giorno prima, zero oltre il 6°.

 

Come capire se si sta ovulando per avere rapporti per rimanere incinta

L'ovulazione avviene in media il 14° giorno del ciclo mestruale (che inizia con il flusso mestruale). Il primo step è dunque quello di segnarsi su un diario o su un calendario la data di ogni mestruazione. Se c'è regolarità si può avere già un'idea del periodo giusto per avere rapporti per rimanere incinta, altrimenti si può fare una media, basandosi sugli ultimi 3 mesi.

In più si possono osservare i cambiamenti delle secrezioni vaginali: qualche giorno prima dell'ovulazione queste diventano più chiare e scivolose.
In modo complementare è possibile anche misurare la temperatura basale, che si innalza lievemente durante la fase di ovulazione e/o impiegare un kit specifico.

 

Quando avere rapporti per rimanere incinta? Non prima di aver valutato la propria salute

Conoscere il proprio corpo, il proprio ciclo mestruale e di conseguenza qual è il periodo fertile è fondamentale se si vuole avere un bambino, ma al contempo è necessario anche valutare la propria salute generale: una mamma sana avrà una gravidanza migliore per sé e per il piccolino che porterà in grembo. Per questo sono importanti gli esami preconcezionali come il tampone vaginale per escludere la clamidia ed altre infezioni che possono essere pericolose per il bambino o provocare un aborto spontaneo, ma anche il rubeo test ed il toxo test che individuano la presenza di anticorpi della rosolia e della toxoplasmosi. Se contratte in gravidanza queste patologie possono arrecare malformazioni fetali o la perdita del bambino.

Utile ovviamente, soprattutto se non si è mai fatta, anche una visita ginecologica accompagnata da una ecografia: si possono individuare così eventuali anomalie dell'apparato riproduttivo in grado di rendere difficile il concepimento.

Se dopo 6-9 mesi di tentativi andati a vuoto non si riesce ad ottenere una gravidanza è il caso di rivolgersi ad uno specialista della fertilità, per comprendere, con altri test, se c'è o meno un problema di infertilità femminile o maschile. In caso affermativo niente panico: alcune problematiche si possono curare e per i casi più difficili si può ricorrere alla fecondazione assistita , oggi con grandi risultati positivi. Il sogno di avere un bimbo non può rimanere in un cassetto.

Nessun commento ancora

Lascia un commento