/ 14.06.2017

“Alla fine di un lunghissimo tunnel c’è sempre una luce”

Oggi per me è un giorno speciale….. Giorgio e Valeria compiono il loro primo anno di vita e nel vederli ogni giorno crescere non posso che pensare continuamente a Monica, Fabrizio, Stella e a tutto il loro staff che hanno dato questa immensa gioia a me e a mio marito.

Vorrei raccontare la nostra storia in modo tale da incoraggiare tutte le coppie che come me e mio marito hanno voluto vivere una gioia immensa nonostante sembrasse che tutto ciò non potesse accadere.

Dal 2007, un anno dopo il matrimonio, con mio marito abbiamo iniziato a cercare un bimbo per coronare la nostra lunghissima e felicissima storia d’amore iniziata dieci anni prima.

Dapprima in maniera naturale ma di li a poco ci siamo resi conto che qualcosa non funzionava.

Fatte le analisi di routine, appreso che nulla ostava ad avere figli, abbiamo comunque intrapreso la strada della fecondazione assistita consigliataci dal professionista che in quel momento ci seguiva.

Da quel momento è iniziato un lunghissimo,orribile e tenebroso percorso, per l’appunto “un tunnel”, pieno di disperazione e delusioni che ci ha portato tra Roma, Firenze e Spagna ad eseguire ben 12 interventi di fecondazione assistita tutti negativi con una sola piccola speranze svanita al terzo giorno.

In quei momenti oltre alle delusioni ci sentivamo delle slot machine, sempre più poveri ma, soprattutto, privi di quella gioia che stiamo provando oggi.

Abbiamo quindi scelto di effettuare un ultimo e disperato tentativo rivolgendoci al Raprui con tutta la diffidenza derivante dalle precedenti esperienze.

Ebbene dopo il primo incontro abbiamo subito capito che in realtà non entravamo in un semplice centro ove si effettuano le tecniche di fecondazione assistita dietro pagamento di considerevoli cifre di denaro ma in una grande ed amorevole famiglia alla quale dunque, anima e corpo, ci siamo totalmente affidati.

Dal primo giorno Monica e Fabrizio ci hanno assiduamente seguito, sostenendoci ed incoraggiandoci a non mollare perché erano convinti che avremmo raggiunto il successo sperato.

La loro grande professionalità, oltre a donarci Giorgio e Valeria ha salvato mio marito da un tumore individuato dalla magistrale esperienza di Fabrizio, che ha fatto di tutto per aiutare mio marito che oggi sta bene ed è felice di godersi i tanto amati e cercati figli che, il 26 maggio di un anno fa sono nati.

Non finiremo mai di ringraziare: Monica e Stella Antinori, Fabrizio Cerusico e tutto il loro grande, capace ed amorevole staff per tutto quello che ci hanno dato perché come dicevo all'inizio solo grazie a loro “Alla fine di un lunghissimo tunnel c’è sempre una luce”

*N.B.  immagine di repertorio 

I commenti sono chiusi