/ 03.10.2020

Raprui è il posto giusto per tutte le coppie in difficoltà perché è un posto dove ci si sente a casa

La cosa più importante che posso dire riguardo la nostra esperienza con Raprui è che, nonostante tutte le difficoltà che un percorso come la fecondazione assistita comporta, siamo stati benissimo e ci siamo sentiti a casa. Negli altri centri in cui avevamo provato ad avere un figlio ci eravamo sentiti dei numeri, da Raprui ci siamo sentiti accolti e coccolati.

Dopo 5 tentativi precedenti siamo arrivati a Raprui tramite il consiglio di un’amica. Dal primo momento, grazie alla disponibilità di tutto il personale e alla professionalità dei medici, ci siamo sentiti a nostro agio, compresi ed ascoltati. E così ci saremmo sentiti per tutto il percorso, cominciato a luglio 2017 e terminato con la nascita di Francesco a dicembre 2018.
Quando siamo arrivati da Raprui non sapevamo più cosa fare, dopo tanti tentativi e diverse tecniche utilizzate.

Da Raprui abbiamo effettuato due tentativi di fecondazione assistita con diagnosi pre-impianto,: il primo,con stimolazione ovarica, ha prodotto un embrione non buono, il secondo, a ciclo spontaneo, invece ha prodotto un embrione sano che è stato impiantato dopo 2 mesi dopo la diagnosi genetica. L’impianto ha funzionato e tutto è andato benissimo.
La mia impressione su Raprui lungo tutto il percorso è stata un crescendo: il personale medico di Raprui ti sa consigliare nel migliore dei modi, valutando caso per caso e paziente per paziente, agendo con competenza e comprensione verso le persone.

Con me e mio marito sono stati sempre tutti disponibili e così ho scelto di farmi seguire da loro anche durante la gravidanza.

Consiglio un incontro con Raprui a tutte le coppie in difficoltà perché è un posto in cui ci si sente accolti e coccolati, un posto dove ci si sente a casa.

I commenti sono chiusi